NON PAGATE NESSUNO PER TROVARE LAVORO MA FATEVI PAGARE PER FARLO

NON DIAMO LAVORO MA SOLO CONSIGLI PER EVITARE ILLECITI - Questa e’ un piccola guida su come sia possibile lavorare a Londra, ci troverete le nozioni principali ed essenziali per iniziare un lavoro nella citta’ delle opportunita’.

Trovare lavoro in una citta’ come Londra non e’ un’impresa facile, perche molti credono di arrivare a Londra con una laurea presentare il CV ed avere il colloqui e magari dopo qualche giorno iniziare a Lavorare nel posto che si era sempre soganto.

ATTENZIONE!!!!   SE SUBITE ILLEGALITA' O TRUFFE O SE VOLETE INFORMAZIONI SICURE ANDATE SUL SITO SAFER.JOB DOVE POTETE ANCHE RIPORTARE ALLE AUTORITA'COMPENTENTI GLI ABUSI SUBITI TUTTO GRATUITAMENTE!!!

  VEDI SITO SAFER JOB QUI 
 
Vedi anche questi siti di riferimento importanti !!!

RSS Feed    Send us your articles   Metropolitan Police  Get safe online - website

Scams and fraud  Home office - Fraud      Action Fraud   Articles of association



E RICORDATE CHE LA LEGGE INGLESE DICE : • In UK JOB legge ACT 1973/2003 "L'agenzia di lavoro non deve pagare una tassa per la ricerca di lavori o cercando di trovare lavorare 

10 regole da seguire se cercate lavoro nel Regno Unito

lavoro a Londra

State pensando di fare un’esperienza lavorativa di breve o lungo termine nel Regno Unito? Avete preparato tutto l’occorrente in valigia, visto gli annunci per imminenti soluzioni logistiche, guardato qualsiasi tipo di sito su Londra ma: avete con voi un curriculum in inglese efficace e attraente per un futuro datore di lavoro?
Se avete seguito il modello europeo (Europass) sappiate che non esiste nel Regno Unito! Piuttosto è necessario avere un CV che rispecchi i parametri di selezione inglesi, pena l’esclusione dal mercato del lavoro.


Vediamo assieme le 10 regole per una ricerca lavoro efficace e di successo!


1) No al formato europeo – il modello Europass non è riconosciuto in UK e candidarsi con questo tipo di documento comporta l’automatica esclusione da potenziali colloqui di lavoro. La competizione in UK è elevatissima ed è importante che il CV segua dei criteri di selezione anglosassoni.
 

2) No a CV lunghi più di 2 pagine – siate concisi e aggiungete solo le informazioni rilevanti ai fini del lavoro per cui vi state candidando. Al vostro CV verranno inizialmente dedicati 60 secondi – non annoiate i recruiters, ma motivateli a leggere tutto il vostro CV!


3) No a informazioni di carattere personale. L’utilizzo di foto in un CV inglese non è necessario, così come tutte le informazioni relative a invalidità, età, credo, sesso, gravidanza, stato di famiglia stato civile, orientamento sessuale. Secondo l’Equality Act del 2010 infatti, tutte queste informazioni sono considerate protected characteristics e pertanto non indispensabili in un CV.


4) Achievements - Il CV nel Regno Unito è achievement based, ovvero focalizzato sui traguardi importanti raggiunti professionalmente. E’ importante descrivere le vostre skills con esempi concreti e possibilmente con dei numeri. Ancora più importante è dimostrare in che modo avete apportato il vostro contributo all’interno dell’azienda per cui avete lavorato, collaborato, effettuato uno stage.


5) No agli studi prima delle Work Experiences – se avete già accumulato qualche anno di esperienza, inserite la lista dei vostri lavori presenti e passati prima degli studi. Gli inglesi infatti, considerano le esperienze di lavoro più importanti degli studi. Non vale lo stesso discorso se il vostro è un CV accademico o se siete neo laureati.


6) No a contatti telefonici e indirizzi italiani. Evitate di inviare curricula dall’Italia. Raramente verranno presi in considerazione. Si prediligono infatti candidati già residenti in UK. Diverso è il caso di candidati altamente specializzati, e quindi con delle competenze più rare, per i quali la ricerca lavoro può avvenire anche a distanza (con il giusto CV e con una buona conoscenza della lingua inglese).


7) Cercate lavoro tramite Linkedin – Linkedin è uno strumento di ricerca lavoro molto utilizzato nel Regno Unito. Createvi un profilo in inglese, chiedete ai vostri colleghi di confermare le vostre skills con delle recommendations (ovvio, in inglese!) e iscrivetevi ai vari gruppi professionali, per ricevere informazioni utili, ma anche per aumentare la vostra visibilità.


8) I recruiters sono vostri amici (a volte!) – i recruiters, ovvero coloro che reclutano personale per conto di altre aziende (o a volte anche per l’azienda per cui lavorano), cercano costantemente personale da proporre ai propri clienti. Entrate in contatto con loro, presentatevi, dite chi siete (professionalmente) e cosa cercate. Solo ai profili migliori, verranno proposte interessanti offerte di lavoro ed eventuali colloqui. Qual è il segreto? Vendere al meglio le proprie skills. I recruiters prendono delle commissioni (spesso elevate) sui candidati che riescono ad inserire nell’azienda ‘cliente’. Se non crederanno nelle vostre competenze, difficilmente ‘sponsorizzeranno’ la vostra candidatura!


9) Rome wasn’t built in a day. Siate umili e non abbiate la presunzione di volere il ‘lavoro dei sogni’ a distanza di un mese dal vostro arrivo. La ricerca lavoro richiede tempi che a volte possono essere lunghi. La competizione è alta! Se voi parlate 3 lingue, sappiate che ci sarà sempre qualcuno (e a Londra sono tanti) che di lingue ne parlerà 5, e tutte in maniera fluente! Ricominciate anche da zero, se necessario.


10) No a CV e Cover Letter generiche – adattate i vostri curricula e lettere motivazionali ad ogni lavoro per cui vi candidate. Nel CV indicherete esattamente le skills ricercate dall’azienda per cui vi state candidando. Nella cover letter, dimostrerete il vostro interesse a lavorare all’interno dell’azienda X. Come? Fate ricerca, capite bene di cosa si occupa l’azienda, ma soprattutto, dite come pensate di apportare il vostro contributo. Solo così, la vostra candidatura will stand out from the crowd.

In bocca al lupo per la vostra job hunting!

a cura di CV&Coffee (www.cvandcoffee.com)
 


Lavoro come creare un CV Instantly Create a CV
 

Instantly Create a CV 
Per creare un CV in stile inglese corretto,  un modo per avviare una forma corretta per presentare un CV.

Con questo programma hai tanti modi per fare un curriculum fatto bene, o al meglio secondo lo standar inglese.
puoi farlo classico, o profesionale, contemporaneo ecc.

I PRIMI PASSI A LONDRA

Appena arrivate in uno degli Aeroporti di Londra, con la vostra valigia piena di sogni, e di magliette, sarete subito immersi in un primo intoppo, la Lingua. Sapere la lingua aiuta a trovare meglio il lavoro e piu’ uno sa’ l’inglese piu’ puo aspirare ad avere posti importanti.

Ricordatevi sempre che siete ospiti, siete voi gli stranieri, non gli inglesi i quali vi vedono e vi sentono estranei dalla loro cultura. Dovete essere voi a far capire, partendo dalla lingua che vi volete avvicinare a loro, dovete fare pochi passi e vi assicuriamo che gli inglesi non sono poi rigidi come sono, anzi, si dimostrano molto aperti.

La lingua inglese dunque e’ la chiave di tutto, per questo ci sono molte scuole di inglese in tutta Londra tutte di ottimo livello, quello che conta e’ la volonta’ che uno ci mette nel fare le cose.

Molti ci hanno scritto dicendo che nonostante erano laureati, e sapessero l’inglese, arrivati a Londra si sono accorti che la pronuncia, non era buona e quello che sapevano era molto poco per affrontare il mondo del lavoro.
Comunque inutile dirlo la facilita’ di trovare un lavoro a Londra non a niente a che vedere con l’Italia o con altri paesi d’Europa. 
 
Se la prima cosa importantante e’ la lingua, la seconda e’ senza alcun dubbio il (vedi come fare il  Curriculum Vitae) e il modo come si presenta.
 Se non siete sicuri di come lo scrivete fatevi aiutare, dove? Nei centri apposta, cioe’ i JOB CENTER ( centri per il lavoro) sono sparsi in tutta Londra.

COME SCRIVERE UN CURRICULUM VITAE IN UK

Come Presentare un CV e la Cover Letter ( lettera di presentazione)

Ancor prima di cercare lavoro a Londra e’ bene presentarsi bene. Il primo modo per presentarsi ad un lavoro e’ il Curriculum Vitae ( CV). Ricordarsi sempre che :

[Non c’e’ mai una seconda volta per fare una buona prima impressione]

Di seguito ci sono delle semplici ma importanti regole per presentare al meglio un CV in lingua inglese, naturalmente. Prima di iniziare vorremmo sottolineare l’importanza dell’aspetto grafico e dei titoli di studio comparati con quelli inglesi. Vai qui per leggere tutta la procedura-->

 

COME PRESENTARSI AD UN COLLOQUIO DI LAVORO

COME PRESENTARSI AD UN COLLOQUIO DI LAVORO

Il modo migliore per affrontare bene un colloquio di lavoro, è quello di prepararsi prima a quello che potrebbe succedere.

Dovrete raccogliere informazioni sull’azienda, la sua storia, quando è nata, di cosa si occupa precisamente, il tutto lo si può fare visitando il sito ufficiale dell’azienda.

Un altro punto fondamentale è leggere bene l’annuncio e cercare di capire esattamente che tipo di persona stanno cercando, se avete i requisiti giusti, non solo quelli tecnici, ma anche quelli personali.

Se non avete i requisti tecnici proprio come richiesti, non preoccupatevi, perchè delle volte con il dialogo si riesce a conquistare un posto di lavoro, e voi dovrete far capire al selezionatore che  avete voglia di imparare anche cose che ancora non conoscete.

CONSIGLI PER AFFRONTARE COLLOQUIO DI LAVORO

  • -La stretta della mano è molto fondamentale, molte persone che vanno a fare un colloquio non ci fanno caso, ma i loro datori si, infatti una stretta di mano forte fa capire al vostro datore di lavoro che siete delle persone sicure e decise.
  • -Ci vuole un abbigliamento adeguato, magari un abbigliamento un pò elegante (ma non troppo), qualcosa di classico… non è certo il caso di presentarsi ad un colloquio con dei jeans strappati ecc.
  • -Una volta che siete nella sede del colloquio non sedetevi, ma aspettate che il personale vi chieda di farlo.
  • -Quando iniziate a parlare fate attenzione alla vostra pustura, al modo di gesticolare e anche al tono di voce, durante un colloquio questi sono elementi che incidono parecchio.
  • Poi ci sono alcune domande che spesso i selezionatori chiedono sempre, nel prossimo articolo vi spiegheremo esattamente di quali domande si tratta, e di come rispondere. 

I JOB CENTER E IL NATIONAL INSURENCE NUMBER

I JOB CENTER E IL NATIONAL INSURENCE NUMBER
I Job Center sono veri e propri uffici messi a disposizione dello stato inglese, per aiutare tutti indistintamente di razza o religione a trovare un lavoro.Tutto e’ gratuito.

Vi presentate, chiedete di parlare perche state cercado il lavoro e avete bisogno di aiuto, se non sapete bene la lingua hanno anche gli interpreti nella vostra lingua. In questi uffici vi aiutano a scriviere un CV come deve essere scritto e in base anche al lavoro che volte.

Poi sempre nei Job Center, ci sono delle apposite macchinette dove e’ possibile selezionare il tipo di lavoro che volete e verranno selezionate le societa’ o i datori di lavoro che cercano personale. In altre parole voi fate la domanda e li troverete l’offeta e tutto a costo zero.

Trovere persone sempre pronte ad aiutarvi, e se proprio le vostre finanze sono poche il Job Center vi viene in aiuto dandovi un assegno fino all’attesa di un lavoro. Ma stiamo attenti!, non vi dovete approfittare di questo piccolo contributo dello stato, perche’ non sono stupidi gli inglesi che vi mantengo a vita, dovete ogni settimana o ogni due settimane, a seconda di quello che avete stabilito.

Presentarvi nel Job Center per mostrare i vostri vari tentativi di ricerca di lavoro e sarete ogni volta incoraggiati nella ricerca, ma non prendete mai in giro chi vi ospita non vi conviene! Un cosa molto importante che vi seve per trovare lavoro, perche poi il datore di lavoro ve la chiedera’ e’ il codice fiscale ingle il cosi detto National Insurece Number che verra’ rilasciato sempre gratuitamente dal Job Center.

I contributi pagati attraverso il National Insurance Number vanno a formare la vostra pensione e possono essere riversati in Italia al momento del vostro eventuale rientro in Italia.

Il nationali insurance Numeber va richiesto al job center ( centro di lavoro ) della zona dove abitate ( vedi elenco dei job center di londra) il NIN e’ molto importante per il vostro lavoro , una vota fatta domanda vi arrivera a casa in 4-6 settimane. Naturalmente tutto questo deve essere fatto quando avete una casa per fornire l’indirizzo cosa essenziale e scontata.

Trovare lavoro a Londra i 3 modi principali:

Trovare lavoro a Londra i 3 modi principali:

 

1)    Appena arrivati a Londra ( se non abbiamo preso contatto prima di partire con qualche datore di lavoro) la miglior cosa da fare e’ rivolgersi ai tantissimi centri per lavoro chiamati JOB CENTER dove basta presentarsi e chiedere lavoro.  I vostri dati verrranno inseritti in una  data base e vi aiutano a scrivere anche il CV in inglese. Non solo i JOB CENTER http://www.jobcentreplus.co.uk/ vengono in aiuto con denaro, dandovi dei Benefit ( assegni settimanali) finche non troverete lavoro, ma non basatevi troppo su qusti assegni, sono solo un’aiuto dello stato, che oggi pottete averli ma domani ve li possono togliere.

 

2)    Un modo iterativo per cercare lavoro e’ internet nei numerosi siti web inglesi relativi al vostro tipo di lavoro, banche, scuole ecc...., per esempio alcuni siti come reed.co.uk, o altri siti ricercati su google, possono essere molto utili, come per esempio : http://www.antal.com/,

http://www.ashleystewart.co.uk/
, http://www.eurolondon.com/content_static/home.asp, http://www.freedomrecruit.com/ per lavorare nello sport http://www.sportsweb.com/

come segretaria http://www.clearlysecretarialjobs.co.uk/secsearch-25-bilingual.html lavorare nell’edilizia http://www.cdsr.com/construction-sales/ catering e ristoranzione

http://www.abbeyrecruitment.co.uk/
iserire e ricercare i dati nel data base inglese del Job Center http://jobseekers.direct.gov.uk/homepage.aspx?sessionid=c6e7a81c-08bc-4143-a569-32b24ac6ba35&pid=3 nel campo dei bar e pub  http://www.barzone.co.uk/

 

Come vetete fino ad ora no si e’ mai parlato di pagare per trovare lavoro, perche’ e’ inlegale, ragione se lo stato inglese mette a disposizione un centro come il job center gratuito vuol dire che non serve pagare per trovare lavoro. Ci sono delle agenzie che lo fanno o promettono di travare lavoro e voglioni i soldi in anticipo STATE ATTENTI!!!! Sono truffe.  Riccardo di Napoli ha pagato fino a 150 Pound per trovare lavoro e poi con una scusa o l’altra il lavoro non l’ha mai avuto, si e’ dovuto trovare tutto da solo.......

 

MAI PAGATE PER AVERE UN LAVORO

NON DOVETE PAGARE PER TROVARE UN LAVORO, MA ESSERE PAGATI PER FARLO

 RICORDATEVELO SEMPRE!!!

 

 

FATE ATTENZIONE!!! andate sempre di persona dal datore di lavoro, vedete l’ambiete e cercate di contrattare il prezzo. Di seguito mettiamo degli stipendi indicativi relativi a certi lavori.
 

I prezzi sono indicativi perche posso subire delle variazioni 

 

·         Cameriere (Waiter) -  stipendio indicativo  per settimana: 180/250 sterline

·         L’aiuto cameriere (Comis Waiter) -  Stipendio indicativo per settimana: 160/190 sterline

·         Il Lavapiatti - Stipendio indicativo per settimana: 160/180 sterline

·         l Cuoco - Stipendio indicativo per settimana: 200/400 sterline (dipnde dall’Esperienza)

·         Il Fast Food 5 sterline l’ora.

 

3)   Un’ altro modo di trovare lavoro e’ di iniziare a girare con i giornali inglesi che sono Free ( gratis) come Metro, ecc che troverete sparsi per tutta Londra,  dove vengono messi gli annunci di lavoro e presentarsi con il CV sotto il braccio in un buon inglese e farsi vedere determinati.

 

 NON SCORAGGIATEVI- MAI !!

(le cifre riportate sono orientative perche’ possono avere subito un aumento o una diminuzione)

 

COME APRIRE UN CONTO IN BANCA E LA QUESTIONE DELLE TASSE IN UK

COME APRIRE UN CONTO IN BANCA E LA QUESTIONE DELLE...

Aprire un conto Bancario a Londra

 

L’apertura di un conto corrente presso una banca londinese è gratuita ed è possibile aprirlo anche versare una minima quota che dipende dalla banca che scegliete.

 

E’ necessario un documento di identità (meglio due), un contratto di alloggio e una lettera del vostro datore di lavoro.

 

Il conto è tuttavia essenziale per vivere a Londra in quanto i datori di lavoro pagano quasi esclusivamente con un assegno o attraverso transfer bancario.

 

 

Quindi riassumendo

 

Ogni Cv che andrete a presentare o applicazioni che vi verranno richieste per qualsiasi lavoro vi chiederanno sempre i seguenti dati IMPORTANTI ED ESSENZIALI:

 

·         address: ( indirizzo di una casa in Londra)

·         NI: NATIONAL INSURANCE NUMBER

·         C/C bancario

·         Esperienza lavorativa

·         Referenze di lavori passati





  •  
  • LA QUESTIONE DELLE TASSE IN UK 

 

Ad ogni persona che lavora in Uk viene assegnato un Tax code (codice di tassa) che determina la percentuale di quanto dovra’ andarare a pagare in base al lavoro che ha.

Qulle che interessano sono  Income Tax (che sono le tasse che vengono applicate allo stipendio che prendiamo dal nostro datore di lavoro). 
Le fasce di tassazione si basano sul reddito percepito annualmente e sono all'incirca queste:

  • per un reddito annuo massimo di £ 2.440 e' applicata una tassazione del 10%.
  • per un reddito annuo massimo di £ 37.400 e' applicata una tassazione del 20%.
  • per un reddito annuo di oltre £ 37.400 e' applicata una tassazione del 40%.

Questi dati si riferiscono all'anno fiscale 2009-2010

 

lavorando in Inghilterra e desiderate sapere se state pagando l'esatta quantita' di denaro per le tasse, andate in questo sito che vi aiutera:

Check you're paying the right tax